SECONDA LETTERA APERTA AI NOSTRI SINDACI - COMITATO per la DIFESA dell'OSPEDALE di MENAGGIO e della SANITÀ PUBBLICA

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Gentile Sindaca, caro Sindaco, in data 18 novembre 2021 ti abbiamo scritto tramite email di posta certificata, una lettera per richiamare la tua attenzione sulla preoccupante situazione della sanità pubblica con particolare riguardo all’Ospedale di Menaggio che, dopo tanti anni di onorato servizio sul nostro territorio è stato gradualmente privato dei principali servizi sanitari. In quel periodo iniziava l’iter di approvazione da parte del Consiglio Regionale della riforma sanitaria. Riforma approvata definitivamente
il 30 novembre 2021, dopo sedici giorni di “alta tensione”, con 48 voti a favore e 26 contrari. La nuova “ricetta” è stata fortemente voluta dalla Vicepresidente e Assessore al Welfare Letizia Moratti che, con toni trionfalistici, nelle dichiarazioni alla stampa, parla di “…traguardo importante, può iniziare una nuova era…”. E ancora: “… dal dibattito in aula esce rafforzato il ruolo dei sindaci, anche attraverso le proprie sedi di rappresentanza… e grazie alla possibilità di esprimere pareri sugli atti programmatori…”.
Il Presidente Attilio Fontana, sempre secondo quanto riferito dalla stampa, parla di un provvedimento “… frutto di un grande ascolto e larga condivisione…”. Il nostro giudizio su questa riforma resta negativo, in quanto consolida l’attuale situazione precaria e di dequalificazione dell’Ospedale di Menaggio e in generale la situazione della sanità pubblica del nostro territorio. In considerazione di quanto dichiarato dal Presidente Fontana e dalla vicepresidente Moratti ci permettiamo di rivolgerti alcune domande:
- In che modo e in quali momenti i sindaci del nostro territorio sono stati coinvolti; - Chi è stato coinvolto quali proposte ha avanzato e quali di queste sono state accolte; - Qual è il tuo pensiero sulla riforma Moratti.
Il nostro Comitato sta ricevendo numerose segnalazioni di disservizi nelle prestazioni sanitarie erogate dalle strutture pubbliche ma anche dalle strutture private convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale. È sempre più frequente, per evitare le lunghe liste di attesa, il ricorso a prestazioni sanitarie “in privato” e quindi al pagamento di onorari spesso molto elevati.
E’ possibile leggerne alcune sul nostro profilo Facebook (Comitato per la difesa dell’ospedale di Menaggio e della sanità pubblica) che attualmente risulta composto da 1.528 membri. Inoltre la petizione “Salviamo l’ospedale di Menaggio e proteggiamo il nostro diritto alla salute” lanciata tramite Facebook ha raccolto, in pochissimo tempo, più di 1.400 firme (precisamente 1.427 alla data del 20-12-2021).
È una situazione inaccettabile per la quale, come già ti avevamo scritto, il Comitato non si arrende e non si ferma. Desideriamo far giungere la voce del territorio a tutti i livelli istituzionali.
Sarà molto importante e, senz’altro determinante, il sostegno di tutti, particolarmente dei sindaci.
È gradita l'occasione per porgerti i nostri più cordiali saluti unitamente ai migliori auguri per le prossime festività natalizie e per il Nuovo Anno.
Ti ringraziamo anticipatamente di tutto quello che ti sarà possibile fare e di cui ti chiediamo di tenerci costantemente informati.
Sarà nostra premura informare chi ci segue delle tue iniziative ed interventi.

Collegati su Twitter o Telegram e seguici

 

    

 

 

©2022 Sito realizzato da ARCI Noerus aps

Search